Alimentazione bioenergetica: nutrirsi su base energetica
Alimentazione sana

Alimentazione bioenergetica: nutrirsi su base energetica

 

Mangiare per raggiungere determinate prestazioni è sempre stato un tema caldo nel campo della nutrizione. Si stima che l’industria degli integratori valga circa 23,7 miliardi di dollari tanto per portare un esempio. Oggi approfondiremo questa tematica osservando cosa si intende per alimentazione bioenergetica. 

La bioenergetica del corpo umano 

Le persone spendono un sacco di soldi per prodotti che potrebbero non fornire i risultati che stanno cercando in relazione alla bioenergetica; fare un passo indietro e comprendere la bioenergetica del corpo umano può significare molto per risparmiare denaro e aumentare le prestazioni attraverso l’alimentazione corretta e un’adeguata integrazione.

I sistemi energetici

La bioenergetica per definizione acquisisce il significato del flusso di energia in un sistema biologico. Nel corpo umano si riferisce principalmente alla conversione di carboidrati, proteine e grassi che diventano energia utilizzabile. Il corpo umano ha tre sistemi energetici: il sistema ATP / fosfocreatina, la glicolisi e il ciclo ossidativo (noto anche come ciclo dell’acido citrico e ciclo di Krebs). Il sistema ATP-PC e il primo ciclo di glicolisi, la glicolisi rapida, sono anaerobici (un processo che non richiede ossigeno). La seconda fase della glicolisi, la glicolisi lenta e il sistema ossidativo sono aerobici. Solo i carboidrati possono essere metabolizzati in condizioni sia anaerobiche sia aerobiche.

La posizione del metabolismo energetico differisce anche in questi sistemi. L’ATP-PC e la glicolisi rapida si verificano nel sarcoplasma della cellula muscolare, mentre la lenta glicolisi e il sistema ossidativo si verificano nei mitocondri. L’energia nel sarcoplasma sarà facilmente disponibile, mentre i metaboliti che devono essere trasferiti attraverso i mitocondri richiederanno un po ‘più di tempo. Tutti e tre questi sistemi energetici funzionano allo stesso tempo, ma uno è più dominante dell’altro a seconda delle condizioni di attività. Le due più grandi variabili che contribuiscono a quale tra i sistemi diventa dominante sono la durata dell’attività e la domanda di energia dell’attività.

Carboidrati e proteine la loro importanza nella bioenergetica

Abbiamo detto che il sistema ATP-PC è anaerobico. Ciò significa che i carboidrati saranno il nostro combustibile principale per questo sistema energetico. Se stai facendo un allenamento di resistenza pesante o uno sprint, è necessario che ci siano quantità adeguate di carboidrati nella dieta. Anche seguire una dieta che assicuri tutte le richieste di nutrienti necessarie è di fondamentale importanza. La scelta di fonti di carboidrati come patate bianche, patate dolci è la scelta migliore perché tutti hanno il glucosio necessario per fornire energia e sostanze nutritive utili durante il metabolismo dei carboidrati. Il Dr. Loren Cordain, autore di The Paleo Diet for Athletes, raccomanda di assumere 75 g di carboidrati per chilogrammo di peso corporeo e questa cifra funziona bene per gli allenamenti più intensi.

Nutrirsi su base energetica

Impostare una dieta o un regime alimentare al fine di ottenere energie spendibili nell’immediato e sul lungo periodo è qualcosa di utile non solo a chi pratica sport. Il campo della bioenergetica ha formulato nel tempo apposite diete ed è diventato fonte di ispirazione per molte persone. In conclusione è bene però ricordare di non fare tutto da soli, è sempre opportuno consultare specialisti del settore per ricevere piani alimentari congrui agli obiettivi che ci si da.

 

Articolo scritto da: Erika

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Privacy Policy