Cistite: rimedi naturali efficaci e visione psicosomatica
Rimedi naturali

Cistite: rimedi naturali efficaci e visione psicosomatica

 

Oggi andremo a conoscere la cistite nella visione psicosomatica e a vedere come si prestano i rimedi naturali per aiutarci nel cambiamento. 

Innanzitutto, iniziamo introducendo una breve spiegazione su questa infiammazione molto fastidiosa.
La cistite è un’infiammazione della vescica e dell’uretra dovuta da un’infezione causata, nella maggior parte dei casi, da batteri.
In particolare, il batterio più comune è l’ Escherichia coli che, una volta raggiunta la vescica, aderisce alle sue pareti infiammando la mucosa interna. Nonostante possa insorgere sia negli uomini sia nelle donne, questa patologia risulta essere più frequente nelle donne. Tra le cause che facilitano questa contaminazione troviamo i rapporti sessuali, l’uso di contraccettivi, assorbenti interni, scarsa igiene intima e l’uso di detergenti aggressivi ma anche un alimentazione scorretta e per ultimo ma non di meno lo stress. Ma andiamo a vedere il rapporto tra mente e corpo quando si presenta questa condizione di malessere.

La cistite nella visione psicosomatica 

L’acqua è la manifestazione stessa dell’elemento femminile, origine della vita, legata alla sessualità e alla fertilità.

La cistite rappresenta un disagio psico emozionale di cui il corpo si fa interprete. 

Ne soffre prevalentemente il sesso femminile poiché rappresenta l’instaurarsi di un conflitto con la libera espressione della propria sessualità, mostrando una connotazione di tipo sessuale con difficoltà nell’unione femminile/acqua con maschile/fuoco, magari perché il rapporto viene vissuto come una sopraffazione o il rapporto sessuale viene vissuto come un atto sporco oppure si è di fronte a un’ostilità con la propria madre che rimanda a una femminilità spesso rifiutata.   

Mentre, quando si ha pieno controllo di se stessi e degli eventi, la cistite descrive il bisogno di lasciare andare ciò che si controlla e che si trattiene dentro di sé, sfogare le emozioni inespresse. 

Lo stimolo di urinare segnala il bisogno di ‘’lasciar scorrere’’ le emozioni che bruciano, quali rabbia-fuoco e lacrime-acqua. Reprimere significa auto lesionarsi. 

Anche una vita sempre frenetica che non lascia spazio al proprio sentito interiore e alle proprie necessità, rimanda a una necessità di ‘’marcare il proprio territorio’’, con la sensazione di dover urinare spesso per riuscire a trovare il proprio spazio. 

I rimedi naturali efficaci in nostro aiuto 

Ricordiamo di seguire un’alimentazione corretta, utilizzare bagnoschiuma e saponi non aggressivi ma naturali e molto importante bere tanta acqua, almeno due litri, tutti i giorni iniziando da subito con:

 

  • Acqua e limone, soprattutto la mattina a digiuno 

 

  • Evitare farine raffinate, carne, zuccheri, bevande alcoliche e caffeina

 

  • Integrare prugne, more, pompelmo, albicocche, ciliegie, fragole, frutti di bosco e uva.

 

  • Tisane di Ortica, Malva, Calendula, Echinacea e Mirtillo Rosso. 

 

Tra i Fiori di Bach per aiutarci al cambiamento troviamo: 

– Holly, per gestire la rabbia repressa.

– Vervain, simboleggia il fuoco e l’infiammazione.

Crab Apple e Pine, per superare conflitti inconsci e sensi di colpa che riguardano la sessualità.

– Cherry Plum, per chi ha paura a lasciarsi andare.

– Walnut, per gestire il cambiamento.

 

 

Articolo scritto da: Anna

Photo by Samuel Scrimshaw on Unsplash

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Privacy Policy