Come avere un alimentazione sana
Alimentazione sana

Come avere un alimentazione sana

 

Se la vostra domanda è la seguente: Come avere un alimentazione sana? La risposta non prevede un unica soluzione ma un mix di azioni differenti.

Alcuni consigli e regole

Ci sono dei comportamenti che le persone possono adottare per far si di apportare benessere ed equilibrio alla propria dieta e ai propri bisogni calorici.

Il primo consiglio è quello di calcolare le proprie necessità caloriche, ma come riuscirci?

La risposta non è complessa come potrebbe sembrare, basta infatti tenere presenti alcuni fattori determinanti che riguardano la persona che intende fare questo calcolo:

  • Età
  • Peso
  • Attività fisica che svolge (o meno)

L’apporto calorico cambia a seconda delle attività che una persona svolge nella vita di tutti i giorni, quindi essere a conoscenza del numero di calorie di cui si ha bisogno potrà permetterti di eliminare efficacemente quelle in eccesso. 

Come misurare le calorie

La prima prevede l’utilizzo di un programma di calcolo online, lo troverete facilmente su internet facendo una ricerca di pochi minuti.

Noi, vi consigliamo anche questa fantastica app:  YAZIO . Un calcolatore di calorie e non solo.

Tutto questo però non esclude a priori che vi dobbiate mettere in contatto con un professionista del settore, ancor meglio se tale professionista lo conoscete e sapete che i consigli forniti da lui sono certamente validi a farvi tenere sotto controllo le calorie. 

Attenzione alle porzioni

Il secondo consiglio è quello che prevede la riduzione della dimensione delle porzioni messe sulla tavola. L’indicazione di controllare le porzioni di cibo a casa risulta più semplice da applicare rispetto ad un altro contesto, quello di un ristorante ad esempio, ma occorre comunque sempre tentare di non finire un piattone di formaggio o di insaccati.

Per quanto riguarda altri alimenti come la frutta, il consumo si può attenere al una sfera che misuri 7cm di diametro massimo, idealmente farete riferimento a queste dimensioni.

Nel caso della verdura vale invece la regola di porzioni più grandi, triplicando i 7cm consigliati in precedenza.

Ecco che dopo frutta e verdura si arriva all’argomento carboidrati, in questo caso l’apporto resta quasi invariato rispetto al 21cm menzionati in precedenza e anzi aumenta anche di qualche centimetro, esattamente di un paio di centimetri.

Questo ragionamento e tali misurazioni vi torneranno certamente utili se vi troverete al ristorante, ma vanno bene anche per calcolare le proporzioni  di cibo in casa durante la fase di preparazione.

La varietà in tavola

Il terzo è ultimo consiglio è quello di variare sempre nella scelta alimentare, la dieta mediterranea in questo caso garantisce tutto quello di cui avete bisogno e essendo molto varia fornisce gli apporti essenziali all’equilibrio dell’organismo.

Questo consiglio è adatto per tutte le età quindi va bene per gli anziani, per i bambini e per le donne in stato di gravidanza, occorre dire però in questi casi indicati che è bene evitare il consumo di alimenti animali crudi o cotti poco.

Variare significa apportare sostanze differenti nella dieta e così facendo non far mai mancare nulla all’equilibrio alimentare che poi si trasforma in equilibrio per la vostra salute.

 

Articolo scritto da: Erika

Immagine di: Brooke Lark / Unsplash

 

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Privacy Policy