Herpes labiale: rimedi naturali e visione psicosomatica
Rimedi naturali

Herpes labiale: rimedi naturali e visione psicosomatica

 

Oggi scopriremo alcuni rimedi naturali per prevenire l’herpes labiale e oltre a ciò per facilitare la risoluzione conosceremo al visione psicosomatica… 

L’erpes labiale, herpes labialis, è una patologia infettiva che tende a manifestarsi solitamente sulle labbra e sulla pelle intorno ad esso, dovuta ad un ceppo virale noto come herpes simplex tipo 1 (HSV-1). 

Queste infezioni virali causano piccole vescicole piene di liquido che si sviluppano sulla pelle e sulle mucose, rimanendo latente per lunghi periodi di tempo; accompagnate da bruciore, prurito e imbarazzo estetico. Normalmente coincide con periodi di forti stress psico-fisico. Lo stress, infatti, va a indebolire le difese immunitarie lasciando l’organismo più vulnerabile all’attacco dei virus. Altri fattori possono essere l’eccessiva esposizione solare, alterazioni ormonali dovute alla gravidanza o ciclo mestruale e l’assunzione prolungata di farmaci. 

L’herpes labiale non va confuso con l’afte, infezioni che si riscontrano all’interno della cavità orale.  

L’herbes labiale nella visione psicosomatica 

Le labbra rappresentano la nostra capacità di esprimerci e di aprirci al prossimo. 

L’herpes labiale può emergere da una preoccupazione trattenuta, da rabbia e dolore che non è riuscito a trovar posto nel pianto e nell’espressività verbale o da parole e pensieri non espressi fino in fondo. 

Quando il coinvolgimento emotivo per la condizione che si sta vivendo è cosi forte che l’organismo fatica a sostenerlo si crea il terreno fertile per l’herpes labiale trovando l’occasione di esprimere la natura del problema. 

I rimedi naturali in nostro aiuto 

Naturalmente è opportuno limitare il consumo di alcol, caffè e bibite gassate, in quanto aggravano l’infiammazione.

Mentre, tra i cibi accusati di poter riattivare il virus dell’herpes troviamo gli alimenti ricchi di arginina: cioccolato, noci, arachidi e anacardi.

Tra gli alimenti in grado di aiutare il corpo a sostituire i tessuti delle mucose danneggiati dal virus, troviamo gli alimenti ricchi di lisina: legumi come soia, lenticchie, fagioli, ceci. Inoltre, consigliamo l’assunzione di frutta e verdura ricche di vitamine C: frutti di bosco, kiwi, fragole, peperoni, cavoli. 

Impacco a base di acqua e bicarbonato di sodio, da applicare come una pasta sulla zona. 

Gel aloe vera, ottimo per favorire la cicatrizzazione. 

Succo di limone, l’acidità del succo potrà velocizzare il processo di formazione delle crosticine.

Pomata di Echinacea, allevia i fastidi e rende più veloce la guarigione. Ottima anche la tintura madre, ha proprietà immunostimolanti e antinfiammatorie. 

Olio essenziale Tea Tree, per il potere antivirale naturale e per le sue proprietà antibatteriche, una o due gocce direttamente sulle vescicole più volte al giorno.

– Olio di Neem, risulta essere un valido alleato per la salute del cuoio capelluto, merito della sua azione positiva sulle lesioni e irritazioni della pelle agisce contro la psoriasi eliminandone i sintomi e alleviando il fastidio.

Stick protettivi per le labbra, ottimi a base di lavanda, calendula e camomilla per l’azione lenitiva e calmante.
Consigliamo l’acquisto presso le erboristerie. 

Crema di Zinco, accelera la guarigione.

Melissa, nota per le sue virtù antivirali è efficacia nella guarigione delle vescicole. 

Tra i Fiori di Bach da utilizzare localmente: 

– Star of Bethlehem: cicatrizzazione 

– Crab Apple: pulizia, purificazione

– Vervain: espressione esagerata 

 

Articolo scritto da: Anna

Photo by Anna Sastre on Unsplash

 

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Privacy Policy