Oli essenziali per depurare il fegato

Intraprendere un percorso di depurazione del fegato attraverso l’uso degli oli essenziali è senza dubbio lo strumento più efficace e naturale per la nostra salute, poiché le loro proprietà uniche a livello cellulare, aiutano il fegato a salvaguardare gli organi vitali.

Osservando il mondo d’oggi è chiaro il fatto che siamo circondati da veleni: l’ambiente naturale è pieno di concimi chimici ed altri prodotti industriali, gas di scarico e metalli pesanti; l’ambiente sociale è invaso da messaggi inquinanti che viaggiano sempre più velocemente attraverso i vari mezzi di diffusione di massa e penetrano nella nostra coscienza sempre più in profondità; il nostro stesso ambiente interno è acidificato dalle varie sostanze fisiche e psichiche che respiriamo, ingurgitiamo e produciamo noi stessi.

Inoltre, in base alla concezione di Paracelso, che del resto rispecchia la concezione antica e sapienziale, esiste una stretta corrispondenza tra microcosmo (essere umano) e macrocosmo (Terra): “Come in alto, così in basso, come all’interno, così all’esterno”. Questa frase ci indica che il nostro stato di salute corrisponde dunque a quello del nostro Pianeta; questo non è molto positivo se si considera il suo grado di inquinamento, denunciato da dati sensibili delle scienze ambientali.

Chiunque può scegliere di vivere in un modo diverso, aldilà di tutte le influenze esterne. Bastano piccoli cambiamenti per disarcionare abitudini e convinzioni non produttive, soprattutto per la nostra salute. Basta un po’ di Volontà e di Fiducia in sé stessi e nel metodo scelto. Intraprendere un percorso di depurazione del fegato attraverso l’uso degli oli essenziali è senza dubbio lo strumento più efficace e naturale per la nostra salute, poiché le loro proprietà uniche a livello cellulare, aiutano il fegato a salvaguardare gli organi vitali isolando le tossine, aiutano a ripulire l’intestino dai batteri nocivi e alzano le difese immunitarie

La Primavera secondo la medicina tradizionale cinese 

La crescita delle piante rispecchia le variazioni stagionali dei livelli di energia. In primavera, gli ortaggi primaverili si sviluppano verso l’alto ed escono dal terreno. Allo stesso modo, in primavera sale in superficie l’energia corporea immagazzinata nell’organismo durante i mesi invernali ed è quindi più facile far uscire ciò che non ci è più utile. La Medicina Cinese considera il susseguirsi delle stagioni legato alle emozioni, agli organi, alle visceri, ai sensi e ai comportamenti sia fisici che alimentari. Secondo, la Medicina Tradizionale Cinese l’arrivo della primavera sancisce il momento più propizio per la depurazione del fegato. Questa stagione è il momento di massima energia del fegato ed è il momento più adatto per intraprendere una depurazione più intensiva, in quanto la sua forza caratterizzante è l’esternalizzazione, un’energia che dall’interno spinge verso l’esterno. Questo è lo stesso percorso che le tossine del nostro corpo sono invitate a fare.

In un organismo molto “intossicato” dove l’energia del fegato ristagna e vi è alta concentrazione di scorie nel sangue e nella linfa, vi saranno molte manifestazioni e sintomi tipici, sia fisici che psichici, quali:

  • sensazione di pesante malessere generale
  • stanchezza e sensazione di gonfiore già al risveglio
  • digestione difficile, con eruttazioni acide, rigurgiti, gonfiore, diarrea o stipsi
  • lingua di colore pallido con la punta e i bordi laterali rossi
  • difficoltà a deglutire e sensazione di costrizione alla gola
  • frequenti sospiri e singhiozzi
  • sbalzi d’umore e irritabilità
  • pelle secca o opaca
  • sonno difficile o disturbato da risvegli frequenti

Depurarsi significa proprio liberarsi dalle tossine, andare in profondità per una pulizia reale dell’organismo

Gli oli essenziali hanno la capacità di entrare in circolo molto rapidamente e portare ossigeno alle cellule; migliorano l’ossigenazione dei tessuti e aiutano il corpo nella sua azione spontanea di liberazione dalle tossine. 

Depurare il fegato con l’aiuto degli oli essenziali

Tra gli oli essenziali che hanno maggiore azione detossificante, è possibile indicare le fragranze agrumate e in particolare quella di Limone, uno dei più venduti in doTERRA e un vero alleato sia del fegato che dell’intestino. L’olio essenziale di Limone decongestiona e purifica il fegato grazie all’azione del limonene, che favorisce quindi il passaggio della bile dalla cistifellea all’intestino. Questa molecola possiede proprietà antiossidanti, ovvero che neutralizzano i radicali liberi provenienti da scarti metabolici e da sostanze xenobiotiche. Si tratta di sostanze nocive per l’organismo poiché intaccano gli acidi grassi delle membrane cellulari e il DNA e deteriorano le cellule epatiche. Le proprietà antiossidanti sono quindi indispensabili al buon funzionamento del fegato.

Ma sarà utile affidarsi anche alle cure naturali dell’olio essenziale di Rosmarino, vero ‘amico’ del fegato. Proprio come quest’ultimo infatti, agisce sulle cellule del fegato rigenerandole e presenta, inoltre, un’interessante attività drenante. 

Per prendersi cura al meglio dell’intestino, l’attivatore della digestione per eccellenza: la Menta Piperita. Efficace in modo particolare sul fegato grazie all’azione del mentone, drena il fegato favorendo la secrezione della bile e facilitandone l’ingresso nell’intestino.

Abbraccia le cose che più ti nutrono a livello fisico, mentale ed emotivo. L’obiettivo di una corretta pratica depurativa e disintossicante è quello di stimolare e mettere in moto le vie principali di smaltimento delle tossine, un lavoro atto al raggiungimento del proprio benessere psicofisico ed emotivo. 


Se sei interessata/o ad approfondire la conoscenza degli oli essenziali 💧
Scrivimi attraverso la pagina Contatti 💌
Sarò lieta di ascoltarti e aiutarti 🦋

Riferimenti: 

PRENDITI CURA DI TE di Veronica Pinzuti