Olio di cocco, impiego in cucina
Alimentazione sana

Olio di cocco, impiego in cucina

 

L’olio di cocco da impiegare in cucina sta diventando famoso per così dire, vivendo un periodo di popolarità, tanto che si fanno ricerche e si trovano metodi sempre nuovi e innovativi per utilizzarlo. 

La versatilità dell’olio di cocco

Oltre ad essere versatile questo ingrediente è anche apportatore di grandi benefici alla salute e al benessere, l’olio di cocco può essere aggiunto:

  • sui piatti dolci
  • sui piatti salati

per cui è onnicomprensivo e appunto versatile in cucina.

In cucina però c’è un unico problema nell’impiego di questo ingrediente, la difficoltà sta nel fatto che se si è a temperatura ambiente l’olio di cocco si solidifica.

Come fare quindi?

Ci sono due metodi che si possono adottare in questo caso:

N°1: Mantenere vicino ad una fonte di calore l’olio di cocco così da non consentirgli di solidificarsi prima di quando occorra che avvenga ciò.

N°2: Decidere di conservarlo, basta scioglierlo e versarlo in degli stampi per poi usufruirne sciogliendolo nuovamente quando vi occorre

Olio di cocco: come impiegarlo in cucina

Gli impieghi in cucina dell’olio di cocco, sono davvero molti anche se per la maggior parte forse sono sconosciuti visto che questo ingrediente non rientra nella “tradizione” della cucina italiana.

Il consiglio che vogliamo darvi comunque, è quello di scegliere un olio di cocco biologico, visto che questo risulta essere particolarmente indicato per la preparazione di fritture, avendo un eccellente resa anche qualora le temperature di cottura siano molto elevate. 

Si è compreso che l’olio di cocco subisce al pari di altri ingredienti sottoposti a cottura, le temperature esterne, infatti in estate appare come olio mentre in inverno tende a solidificarsi ed a permanere in tale stato, un po come avviene con il burro.

Quanto fa bene alla salute e alla linea l’olio di cocco

L’ olio di cocco quando viene impiegato in cucina, ha generalmente lo scopo di tenere sotto controllo la linea, esso infatti, possiede un elevata attitudine saziante ed è capace di accelerare il metabolismo per cui quest’ultimo lavorando di più non consente di accumulare grassi in eccesso.  

L’olio di cocco viene impiegato anche da coloro che amano lo sport e si allenano con costanza nella loro vita, e utilizzano questo ingrediente prima degli allenamenti visto che è in grado di garantire una “scorta” energetica immediatamente spendibile proprio nell’esercizio fisico.

Le proprietà dell’olio di cocco

L’olio di cocco ha una serie di componenti dai quali derivano le sue molteplici proprietà, è così composto:

Quasi il 90% di acidi grassi saturi, in via prevalente acido laurico.

Una quota rilevante quindi, ma a cosa serve questo acido?

Nelle persone adulte l’acido laurico va ad aiutare il sistema immunitario rafforzandolo, questo è ciò che è emerso da alcuni studi condotti e pare anche che possa aiutare a prevenire talune malattie parassitarie in virtù delle sue proprietà antimicrobiche. 

In aggiunta a questo componente c’è anche l’acido caprico che va ad agevolare il funzionamento dell’apparato digestivo e rappresenta un ottimo combustibile per l’organismo.

In conclusione è bene ricordare che l’olio di cocco possiede anche diverse quantità di Vitamina E e antiossidanti che agiscono proteggendo i tessuti e prevenendo l’invecchiamento prematuro della pelle.

 

Per un acquisto sicuro, compra ora:

Olio Vergine di Cocco Bio
Condimento per piatti esotici

Voto medio su 51 recensioni: Da non perdere

€ 5.2395
Olio Vergine di Cocco Bio

Voto medio su 130 recensioni: Da non perdere

€ 7.77

Articolo scritto da: Erika

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Privacy Policy