Perdere peso restando in salute
Alimentazione sana

Perdere peso restando in salute

 

Quale può essere un alimentazione sana per dimagrire che associ il benessere all’esigenza di perdere peso? 

Alcune buone norme per perdere peso restando in salute

Perdere peso e avere un alimentazione sana per dimagrire e che sia finalizzata proprio a questo scopo, sembrano alle volte essere due cose inconciliabili, invece esistono una serie di “mosse” che ogni persona può attuare per ottenere risultati importanti.

1° Consiglio: Più pasti ma meno abbondanti!

In Italia siamo abituati ad effettuare due pasti, ebbene una buona pratica è invece quella di smettere di mangiare 2 volte al giorno avendo sulla tavola pasti abbondanti a pranzo e a cena spesso saltando invece una sana colazione appena svegli e un paio di spuntini interrompi-fame durante la giornata.

In una dieta che si possa considerare ben equilibrata la ripartizione delle calorie è molto importante al fine di consentire al metabolismo di lavorare bene senza sovraccaricare la digestione.

Uno schema valido al quale attenersi è il seguente:

  • 25% delle calorie giornaliere deve provenire dalla prima colazione che comprenderà latte o yogurt e cereali integrali
  • 35% delle calorie giornaliere da riservare al pranzo che potrà prevedere una porzione di pasta, riso, patate o altrimenti un secondo di carne, pesce, uova, legumi e un contorno di verdure
  • 30% delle calorie giornaliere derivanti dal pasto serale che può prevedere una minestra o un secondo di carne o pesce
  • 5% delle calorie proverrà invece dagli dagli spuntini che verranno fatti con un frutto, yogurt, e frutta secca 

La pianificazione dei Menù

Un altra buona pratica è quella che calcola le calorie giornaliere come visto e che implementa questa stesse all’interno del menù di tutti i giorni, si tratta di una vera e propria pianificazione che una persona a dieta necessita di fare per tenere sotto controllo il peso ma anche per rendersi conto di cosa assume e in quali proporzioni.

Un buon “piano da attuare” è quello della piramide alimentare che prevede di mangiare ogni giorno 1 alimento presente in ognuno dei 5 gruppi alimentari che seguono:

  • gruppo 1: frutta e verdura 
  • gruppo 2: cereali e derivati 
  • gruppo 3: carne, pesce, uova e legumi 
  • gruppo 4: latticini e formaggi 
  • gruppo 5: dolci e condimenti 

Gruppo 1: Frutta Verdura. Questi possono essere assunti  tutti i giorni più volte al giorno sia cuocendole sia crude.

Gruppo 2: Cereali e Derivati. In questo caso pane, pasta e fette biscottate vanno assunte al massimo nella misura di 4-5 porzioni al giorno.

Gruppo 3: Carne, Pesce, Uova e Legumi. Tutti questi alimenti vanno assunti come per i precedenti con moderazione e nella misura di massimo 2-3 porzioni al giorno.

Gruppo 4: Latticini e Formaggi. Moderazione è la parola d’ordine anche per questo gruppo alimentare, e l’assunzione al massimo sarà di 2-3 porzioni al giorno.

Gruppo 5: Dolciumi, Condimenti e Bevande alcoliche. Piccola parentesi va aperta per i grassi derivanti dal condimento, anche in questo caso contano le dosi, non va eliminato l’olio extravergine d’oliva solo ne assumerete in quantità ridotte nella misura di 3 porzioni al giorno. Mentre per i dolciumi e le bevande alcoliche molto più che moderazione viene richiesta se l’obiettivo è il dimagrimento, saltuariamente qualche “sgarro” alla dieta ma solo saltuariamente.

 

 

Articolo scritto da: Erika

Photo by Brooke Lark / Unsplash

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Privacy Policy